Parata Levagamba e Parata Controtempo.
Analisi di due tipologie di intervento sempre più ricorrenti nel calcio moderno. L’evoluzione del gioco e l’abilità delle squadre di organizzare la linea difensiva in zona centrale hanno creato un’innumerevole quantità di situazioni da posizione di diagonale stretta, anche con situazioni molto ravvicinate.
Qualora il tiro venga scagliato da diagonale stretta, il portiere ha tre possibilità d’intervento:

1) Parata alla figura
(opposizione con tutte le parti del corpo, senza caduta dello stesso)

2) Parata in tuffo senza spinta
(opposizione con tutte le parti del corpo, con sbilanciamento volontario e caduta al suolo)

3) Parata per levagamba
(nella stragrande maggioranza dei casi, anteriore).

La parata per levagamba è quella tipologia di intervento che prevede lo sbilanciamento volontario del corpo attraverso la rimozione dell’appoggio dell’arto omologo a lato di parata. In questo caso il corpo, scende verso il terreno e riceve una spinta stabilizzatrice (e/o funzionale ad acquisire qualche centimetro in ampiezza) dall’arto opposto, prima che anch’esso si stacchi da terra per concludere l’intervento.

L’altra situazione che si può sviluppare da situazione diagonale, o da “End Line Situations“, è quella del passaggio di ritorno verso il centro del campo.
Situazione che la linea difensiva si trova a difendere con difficoltà a causa del contro-movimento (zona centrale – zona laterale – zona centrale) che si trova a dover compiere. Lo stesso per il portiere. Da posizione centrale, si troverà a muoversi in copertura verso il palo e rapidamente di nuovo verso il centro.
Due movimenti che, come accennato, sono sempre più ricorrenti nel calcio moderno.
Due movimenti da studiare, analizzare e, in ultima istanza, da allenare.
Nel seguente video una proposta di lavoro analitico, con utilizzo della rete da rimbalzo (KeeperSport) che, in questo caso, consente una ripetizione precisa del medesimo gesto.
Ripetere il gesto più volte, è un processo meccanico chiaramente, quindi standardizzato. Esso esula dal contesto situazionale, ma, per affinare una certa gestualità, non possiamo esimerci dalla responsabilità di lavorare sull’efficienza (e non solo sull’efficacia) del gesto. Un giusto mix tra situazioni aperte e situazioni analitiche, credo possa essere una buona chiave di lettura per iniziare a programmare ed individualizzare la propria settimana tipo.

VIDEO ESPLICATIVO nei prossimi giorni sulla FACEBOOK: Portieri – Nati per Volare

Francesco Farioli
www.francescofarioli.com

https://i1.wp.com/www.portierinatipervolare.com/wp/wp-content/uploads/2016/02/DSC_1095.jpg?fit=1024%2C683&ssl=1https://i1.wp.com/www.portierinatipervolare.com/wp/wp-content/uploads/2016/02/DSC_1095.jpg?resize=150%2C150&ssl=1administratorArticoliallenamento,controtempo,levagamba,portiere
Parata Levagamba e Parata Controtempo. Analisi di due tipologie di intervento sempre più ricorrenti nel calcio moderno. L’evoluzione del gioco e l’abilità delle squadre di organizzare la linea difensiva in zona centrale hanno creato un’innumerevole quantità di situazioni da posizione di diagonale stretta, anche con situazioni molto ravvicinate. Qualora il tiro venga...